Uno dei tanti doppi ex di questo Avellino-Potenza è il pipelet campano Mimmo Cecere che adesso è un procuratore sportivo e che in carriera ha vestito sia la maglia degli irpini e sia quella rosso-blù.Cecere ieri sera era presente al "Granillo" di Reggio Calabria per il match di Coppa Italia che ha messo di fronte i lucani alla Reggina con Cecere che ha potuto ammirare l'ottima gara del suo assistito Sepe.Ecco le parole di Cecere:"Ieri sera ho visto un Potenza forte sia tatticamente,sia tecnicamente e sia mentalmente.Dopo aver perso in campionato con la Reggina il Potenza con tanta voglia di rivalsa si è preso una rivincita importante e per tanti motivi vi assicuro che non era facile fare quel tipo di partita.Dopo sei anni di Avellino e una parentesi alla Cavese ho vestito la maglia del Potenza più di dieci anni fa ed in Basilicata mi sono trovato benissimo in una grande piazza ed in una bella città.Ad Avellino invece ho vinto due campionati di C,ho giocato in B con gli irpini ed un mio pezzo di cuore sarà sempre bianco-verde e non potrebbe essere altrimenti.Lunedi sera prevedo una gara bella e combattuta anche perchè non è per caso nelle zone altissime della classifica.Nelle corde del Potenza ci sarà la possibilità di vincere ad Avellino ma attenzione agli irpini che grazie alla cura Capuano è compagine in ripresa e più viva che mai.Per quanto riguarda Sepe che è un mio assistito voglio dire che è sempre sul "pezzo" ed era dalla gara di Coppa Italia di Pisa ad Agosto che non giocava una gara intera.Lui si allena sempre alla grande e tiene tanto al Potenza e ieri sera lo ha dimostrato con i fatti.Speriamo che Sepe possa fare vedere ancora il suo valore dato che per duttilità e spirito di abnegazione resta un giocatore molto importante per la categoria".

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 7 Novembre 2019 alle 22:21
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print