Un cinespettacolo, che affonda le radici in un documento del ‘500, e che racconta l’ingresso a Potenza del conte don Alfonso De Guevara: e’ la “Scaramuzza”, che andra’ in scena sul lungofiume del Basento questa sera sabato 25 maggio alle ore 20 e 30 con 160 figuranti, tra sbandieratori, guerrieri e danzatrici. La “Scaramuzza” – con la regia e la sceneggiatura di Dino Becagli – richiama la scaramuccia che, nel ‘500, i potentini misero in scena per accogliere il conte: lo scontro tra truppe moresche e turchesche viene preceduto da una sorta di battaglia navale, con un’imbarcazione che incendia due torri saracene, forse a ricordare la battaglia di Lepanto.
Dettagli che, probabilmente, hanno influenzato anche la “Storica parata dei Turchi” – con San Gerardo che scaccia i turchi provenienti dal Basento – che a Potenza va invece in scena il 29 maggio, ma che hanno una chiara base nel manoscritto del notaio Giovanni Antonio Scafarelli, del 1578. “E’ questa la vera novita’ del 2019 – hanno detto il sindaco e l’assessore comunale alla cultura, Dario De Luca e Roberto Falotico – con uno spettacolo che all’inizio ci sembrava impossibile, ma che invece e’ stato realizzato, e in condizioni di completa sicurezza per il pubblico che verra’ sul Basento, reso fruibile e
valorizzato da eventi di questo tipo”.

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 25 Maggio 2019 alle 14:42 / Fonte: piazzalucana.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print