MATERA-POTENZA: 1-1... la sintesi del match

08.08.2018 22:51 di Mario Pesarini  articolo letto 1636 volte
MATERA-POTENZA: 1-1... la sintesi del match

Subito Potenza in avanti al 1' con una punizione pallone  di Strambelli a cercare Genchi e la palla che va fuori su tocco del nuovo arrivato rossoblu.

Al 3' ancora una punizione di Strambelli, la palla attraversa tutta l'area ma non trova la deviazione vincente.

È subito un Potenza arrembante e infatti al 10' Guaita si procura l'angolo, Strambelli si incarica della battuta ma sul traversone Ioime attento respinge di pugno.

Guaita è scatenato, viene atterrato nuovamente dalla retroguardia biancoazzurra dopo un gran recupero.

Alla battuta va l'ex Strambelli che tenta il tiro ma la palla va di poco alta sopra la traversa.

Al 21' nuovo angolo per il Potenza con Strambelli alla battuta dopo un tiro deviato di França, la palla va a finire fuori.

Ancora Potenza in avanti al 23' con Guaita che si accentra, tenta il tiro e la palla va di poco fuori.

Al 26' Coccia scappa sulla fascia e mette un cross rasoterra sul quale non arriva nessuno e al 30' è sempre Coccia a rendersi protagonista con un lancio a cercare França in area, il controllo non è dei migliori ma il pallonetto finisce di poco a lato...nel frattempo si alza la bandierina del fuorigioco!

Il Matera si fa vivo al 32' con Corado che ci prova dalla distanza ma il suo tiro finisce alto.

Nuovo angolo affidato a Strambelli al 34, la palla viene respinta dalla difesa e recuperata da Guaita che la mette in mezzo trovando Genchi che a sua volta non riesce a sfruttare l'occasione tirando a lato...Potenza vicinissimo al gol del vantaggio.

Al 40' il biancoazzurro Sepe tenta il tiro ma la palla finisce fuori di molto.

È il 41' e Piccinni viene ammonito dopo aver commesso fallo.

La punizione viene affidata a Galdean che la mette in mezzo ma Di Somma devia di testa.

Al 45' l'arbitro chiama la fine del primo tempo sul risultato di 0-0.

 

Alla ripresa subito Guaita con un doppio passo a limite dell'area mette in mezzo ma la palla finisce fuori.

Al 47' Orlando viene fermato da Matino prima della conclusione a rete e su ribaltamento di fronte Dettori lancia Strambelli che si accentra ma il suo tiro finisce a lato della porta difesa da Ioime.

Al 53' Corado lotta a limite dell'area e lascia partire un tiro rasoterra che non può impensierire Breza.

Il Potenza ha l'occasionissima al 54' quando Coccia, su lancio di Strambelli in area, tenta la conclusione ravvicinata.

Ioime si fa trovare prontissimo e salva la sua squadra respingendo il tiro di piede.

Al 67' scambio tra Dettori e Genchi con quest'ultimo che tenta il tiro ma viene prontamente bloccato dal numero 1 materano.

Ragno per sbloccare la partita decide di effettuare i primi cambi ed infatti al 69' escono Piccinni e Strambelli per Matera e Pepe.

La gara si sblocca per gli ospiti al 71' quando su sponda di testa di França in area, Genchi trova la deviazione allungando il piede portando il Potenza sullo 0-1 (ma che elevazione França in questa azione).

Al 75' arriva la doccia fredda per gli ospiti con il nuovo entrato Dellino che trova la via del gol dopo un cross di Orlando e seguente mischia in area dove il biancoazzurro la spunta e infila alle spalle di Breza.

Ragno tenta il tutto per tutto con Coppola entrato al posto di Genchi e Panico al posto di Guaita.

Finale incandescente quello dei rossoblu che non riescono a sfruttare due grandissime occasioni, la prima all'89' quando Pepe da punizione tira trovando la respinta di Ioime e Matino a pochi passi fallisce l'appuntamento con il gol.

La seconda occasione è al 91' con França che a tu per tu con il portiere tira e Ioime clamorosamente respinge il pallone anche stavolta.

L'ultima azione della gara è al 94' quando su punizone di Pepe dalla distanza, arriva la deviazione di testa di Di Somma che per poco non trova il gol.

L'arbitro chiama la fine della gara dopo 4 minuti di recupero e un derby che ha offerto certamente spunti interessanti ad entrambe le squadre.

Il Matera ha fatto una partita di contenimento in cui, alla prima vera occasione, ha trovato la rete del pareggio.

Il Potenza d'altro canto ha creato molto senza tuttavia riuscire a sfruttare la mole di gioco creata e finalizzando poco le occasioni arrivate.

C'è ancora tanto da lavorare prima dell'esordio previsto per il 2 settembre ma la squadra sembra già avere una propria identità e una certa padronanza del campo.

In attesa di analizzare la posizione di Ioime (presunta squalifica non scontata) che potrebbe portare ad un 0-3 a tavolino, il Potenza avrà tempo per migliorarsi e integrare in rosa i nuovi arrivati.