Clima invernale e visibilità bassa a Vibo Valentia, con le due squadre che in questa prima frazione di gioco hanno risentito del terreno appesantito dalle forti precipitazioni.

I padroni di casa con un 3-5-2 schierano Rossini e Vivacqua in attacco mentre i lucani con Santaniello ed Esposito cercano di rendersi pericolosi agli avversari. Ma i piani dei lucani saltano subito, dopo undici minuti, infatti, il Rende passa in vantaggio con Nossa su colpo di testa dopo il cross di Murati da calcio piazzato. Si mostrano ancora pericolosi i padroni di casa con Vivacqua, che in aria di rigore, non aggancia bene il cross e con Rossini che non riesce a recuperare un pallone destinato ad andare in rete. Il Picerno fatica a creare azioni degne di nota e il primo tempo si chiude sull’ 1 a 0 per il Rende che dà impressione di maggiore freschezza atletica.

Nella ripresa doppio cambio per il Picerno: fuori Esposito per Calabrese e fuori Guerra per Lorenzini. Sono i biancorossi che continuano il pressing con un pericoloso Rossini che in scivolata a mezz’aria non riesce a impattare il pallone di gioco. La partita, nonostante il campo in alcune zone nei limiti dell impraticabilità, è piacevole e molto combattuta. È a dieci minuti dalla fine del match che i lucani si mostrano pericolosi con Calabrese che tenta il tiro da dentro l’area di rigore. È ancora il Picerno che con Santaniello, nei minuti di recupero, trova il momentaneo vantaggio ma è fuori gioco e il gol viene annullato.

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 17 Novembre 2019 alle 23:09 / Fonte: calabriasport24.net
Autore: Redazione TTP / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print