La prima volta da ex, Simone Grillo: "Sarà un mix di emozioni".

 di Manuel Scalese Twitter:   articolo letto 733 volte
Foto Salvatore.
Foto Salvatore.

Saranno sensazioni contrastanti quelle che proverà l'attuale consulente di mercato della Vultur Simone Grillo mettendo piede nel Viviani. "Proprio lui"(direbbe Piccinini) che con il leone rampante ha fatto parte di quella squadra che centrò la C1 e che ora se la ritrova per la prima volta da avversario. Lui che sul manto in erba naturale del Viviani ha scritto pagine di storia rossoblu e che ora lo ritrova in sintetico. Turbamenti emotivi alla vigilia di una gara che non è come le altre, come racconta lo stesso Grillo nel corso dell'intervista che vi proponiamo.

Innanzitutto come stai dopo l'incidente di qualche settimana fa(clicca qui)?

"Sto bene e ringrazio la vostra redazione per le testimonianze di vicinanza dopo l'incidente. Fortunatamente non è successo nulla di grave e ringraziando Dio è tutto a posto e andiamo avanti".

Le sensazioni di tornare al Viviani da avversario?

"La prima volta che affronto il Potenza da avversario, sarà un mix di emozioni. I colori rossoblu fanno parte della mia vita, ho vissuto momenti fantastici soprattutto con la tifoseria a cui sono molto legato. Ci sarà grande emozione ma anche voglia di far bene e solo il campo si esprimerà. Speriamo di tornare alle prestazioni di inizio campionato per portare a casa qualche punto per raggiungere la quota salvezza".

Che effetto farà trovare il sintetico?

"Sicuramente non ci sarà quel classico profumo e colore che solo il manto in erba naturale ti regala. E' un campo in cui ho sempre dato il cuore e l'anima ed è bellissimo essere ricordato con piacere. Ne vado fiero e mi spinge a camminare a testa alta, d'altronde le emozioni che ti regala quella curva sono indimenticabili".

Che gara ti aspetti?

"Noi arriviamo da un periodo dove raccogliamo meno di quanto seminiamo con gli episodi che ci stanno andando contro, mentre di fronte troviamo una formazione importante per lo spessore dei calciatori in rosa, sarà dura. Il cambio in panchina gli infonderà ulteriori stimoli ma noi abbiamo voglia di riscatto, vogliamo tirar fuori una prestazione di cuore. Vogliamo salvarci e oltre ai complimenti voglio portare a casa anche i punti".

Grande spettacolo in campo e sugli spalti?

"Ho sempre amato il calore dei tifosi del Potenza e amo quello della Vultur, sono tifoserie fantastiche e valori aggiunti per la categoria. Andare sotto quella curva ti regala emozioni che ti scacciano via la stanchezza, il popolo brigante non è mai domo e speriamo di regalargli quella gioia che manca da più di un mese".

Vuoi rispondere alle dichiarazioni del presidente Vangone sulla questione biglietti(clicca qui)?

"Mi hanno chiamato e mi hanno riferito che ce l'aveva con me, ma a me non interessa perchè faccio calcio e non mi occupo di ticketing. Le due tifoserie sono gemellate e domani sarà una giornata di festa, quindi già la nostra tifoseria sarà una garanzia, ma in ogni caso è la prima volta che sento parlare di garanzie sui biglietti. Non è una mancanza di fiducia o rispetto, ma sicuramente un modo di fare differente dagli altri".

Come vi siete lasciati con il presidente Vangone?

"Di certo i nostri rapporti personali non entreranno in quel campo. Io sono un uomo di calcio, lui fa altro nella vita e non ho nulla contro di lui. Forse è lui che è deve qualcosa a me e quando qualcuno è in debito attacca per non essere attaccato".

Per chi tiferai?

"Sicuramente per i colori bianconeri perchè il mio motto è andare avanti a testa alta. A Potenza credo di averlo fatto sia da calciatore che nello staff societario e allo stesso modo vorrò farlo anche a Rionero, se e quando lascerò. Ci siamo tuffati in un'esperienza che si sta rivelando unica, siamo una squadra giovane con un budget ridotto e raggiungere la salvezza sarebbe come vincere un campionato".

Cosa ti senti di dire ai tifosi?

"Vorrei rassicurare i tifosi che in questo momento sentono voci, la squadra verrà rinforzata con i giusti tasselli per centrare quanto prima la salvezza. Lavoriamo in tutta trasparenza per il bene della Vultur".