Con i suoi gol ha fatto impazzire le tante calde tifoserie delle piazze blasonate del Sud che con orgoglio, professionalità e sacrificio ha difeso ed onorato. Adesso dopo una stagione non al massimo del suo enorme potenziale per la serie D, si vede per la prima volta in carriera in attesa della chiamata giusta mentre tutte le squadre iniziano la propria stagione. Parliamo del bomber catanese classe '86 Giuseppe Siclari reduce da una stagione non fortunata con le maglie di Audace Cerignola e Fidelis Andria, ma con un curriculum pesante che lo ha sempre visto trascinatore in piazze calde quali Potenza, Taranto, Nocerina, Lupa Castelli ed Aprilia. La redazione di notiziariocalcio.com lo ha intercettato per provare a sentire le sue sensazioni:

"Si - esordisce l'attaccante - per la prima volta mi trovo a vedere i miei tanti ex compagni iniziare la preparazione ed io ancora senza una proposta concreta arrivata al mio procuratore Menolascina. Onestamente è per me una situazione nuova che non mi aspettavo e che, sicuramente, in parte è dettata dalla mia stagione sfortunata per mille motivi".

Proprio su questi "mille motivi" ci soffermiamo con il bomber siciliano chiedendo con più precisione a cosa si riferisca:

"Dopo l'ottima stagione a Potenza di due anni fa, a luglio scorso ho sposato il progetto Audace Cerignola in un piazza importante, ambiziosa e che aveva allestito una vera corazzata per la categoria. Ho avuto qualche piccolo problemino fisico in ritiro (pulizia del menisco, ndr) che mi ha penalizzato nella fase iniziale, ma che ho subito recuperato anche se non sono riuscito sempre ad esprimermi per quanto avrei voluto e potuto. Poi a dicembre, anche per alcune situazioni familiari, ho deciso di accettare l'offerta della Fidelis Andria, dove ho trovato una situazione totalmente differente da ciò che mi era stato prospettato e che, nonostante mi sia sempre allenato con il massimo impegno e professionalità, non mi ha mai visto rientrare nelle preferenze del tecnico."

Ed adesso quale sarà il futuro di Siclari?

"Bella domanda alla quale ad oggi non so dare una risposta. L'unica cosa che ci tengo a precisare è che io sto benissimo da un punto di vista fisico visto che lo scorso anno sono sempre stato a disposizione dei miei mister e mentalmente ho una grande voglia e motivazione di rivalsa personale. Aspetto che mi venga prospettato un progetto serio e, come ho sempre fatto in carriera, sono pronto a mettere la mia esperienza e le mie qualità al servizio della nuova squadra. Io sono pronto....".

Sezione: Gli ex rossoblu / Data: Ven 26 Luglio 2019 alle 16:30 / Fonte: notiziariocalcio.com
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print