E’ Giuseppe Raffaele il nome nuovo per panchina del Palermo. In questa stagione ha allenato il Potenza, piazzandosi in zona playoff (al momento è quarto con 56 punti nel girone C di Lega pro). Il torneo di Serie C, lo ricordiamo, sulla carta dovrebbe ripartire e concludersi sul campo.

L’allenatore, quarantacinquenne di Barcellona Pozzo di Gotto, sarebbe stato già contattato dalla dirigenza rosanero e avrebbe mostrato grande entusiasmo per l’idea di sposare il progetto rosanero. L’unico ostacolo è che il tecnico è legato ancora da un anno di contratto e la società per lasciarlo libero pretenderebbe il pagamento di una clausola, ma le parti pare ne stiano discutendo.

Raffaele ha maturato una visione estetica del calcio, bello e divertente, il suo Potenza quest’anno ha dimostrato di avere compattezza, qualità e idee di gioco.
La squadra allenata dal tecnico siciliano ha avuto a lungo la miglior difesa del torneo proponendo un calcio propositivo contro qualsiasi avversario. In questi giorni tante società di serie C hanno chiesto informazioni su di lui, ritenendolo pronto per una squadra che punti al salto di categoria come potrebbe essere quella rosanero.

Come gia anticipato dalla nostra redazione nelle scorse settimane, si sono già fatti diversi nomi per prendere il posto di Pergolizzi sulla panchina del Palermo. A cominciare dall’ex Trapani, ora all’Entella Boscaglia, quello dell’attuale allenatore del Monopoli, Giuseppe Scienza e vecchie conoscenze della coppia Sagramola-Castagnini come quello di Alessandro Calori. In ballo anche i nomi di Piero Braglia, Gaetano Auteri o Fabio Caserta. Poi ci sono i sogni dei tifosi e abbiamo già scritto che il più “votato”, tra i nostalgici, è risultato Delio Rossi.
La serie C è certa, la rosa dei possibili successori di Pergolizzi era già abbastanza ampia, e oggi Giuseppe Raffaele è il nome nuovo sul quale pare non ci sia stato solo un semplice sondaggio ma un deciso interesse.

Sezione: Calciomercato / Data: Dom 31 maggio 2020 alle 13:04 / Fonte: rosanerolive.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print