Intervistato sui canali Social della società alabardata, il giocatore alabardato Andrea Procaccio non le manda a dire. Queste le sue parole: "Dispiace perchè è il secondo anno di fila che non ci danno un rigore, l'anno scorso alla finale quest'anno qui a Potenza... secondo me era ancora più netto questo di Potenza. Secondo me non se l'è sentita di fischiarlo (il rigore) ma non devi non sentirtela. Noi abbiamo fatto la nostra partita, sapevamo che loro facevano questo tipo di gioco qua, e l'hanno messa sul perdere tempo, falli e buttarsi per terra e noi se ci entra la punizione di Ciccio (Lodi NdR), la mia traversa, il tiro di Leo o addirittura il rigore a quest'ora parlavamo di un'altra partita".

Continua la disamina della partita: "Spero di continuare con questo gruppo perché abbiamo un'identità di gioco e l'abbiamo dimostrato anche qua, perché al Sud son partite diverse e non è facile giocare al calcio, questo è un sintetico. In teoria non ci doveva essere nessuno invece era pieno di gente da parte del Potenza. Sappiamo che squadra siamo e l'anno prossimo ci riproveremo per vincere direttamente il campionato".

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 09 luglio 2020 alle 23:44
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print