La Viterbese Calcio è bloccata all’aeroporto mentre tenta di raggiungere Vibo Valentia, per disputare alle 20.30 di domani la gara valevole per la settima giornata del campionato di Serie C, Girone C.

Situazione imprevista ed imprevedibile, quella che sta interessando in queste ore la squadra gialloblu, e che assomiglia maledettamente a quella che ha coinvolto alcune settimane fa il Napoli. A spiegare quanto di incredibile stia avvenendo alla sua squadra, ci ha pensato il presidente del club l’ingegnere Marco Arturo romano, che in un posto sulla pagina social della Viterbese ha scritto queste parole:

“IMPORTANTE E GRAVE!!!!!!! La disavventura della Viterbese! Oggi la squadra doveva prendere l’aereo a Fiumicino alle 17.20 per Vibo e ciò non è stato possibile a causa di tre positivi al COVID del gruppo squadra, ma nemmeno siamo potuti partire con il Pullman in quanto la società Federlab convenzionata con la Lega non ci ha ancora dato i risultati di 7 tamponi. Quindi non possiamo partire e nello stesso tempo se non andiamo a Vibo ci aspetta un 0-3 a tavolino è una penalizzazione. Io mi chiedo che cosa dobbiamo fare? Seguire il protocollo!?! Quindi che cosa dobbiamo fare? La partita di domani potrà essere giocata? Sarà regolare?”.

Numerose le reazioni dei tifosi della Viterbese appena pubblicato il post. A scricchiolare è soprattutto il regolamento approntato dagli Organi sportivi competenti per casi come questo. Da una parte l’obbligatorietà delle regole imposte per la limitazione della diffusione dell’epidemia da Covid-19, dall’altra la credibilità che un campionato così profondamente segnato dal virus ha o può avere. In attesa di capire se si arriverà ad un nuovo lockdown diffuso in tutto il Paese oppure no, ad essere minacciata è la salute degli sportivi ed ancora di più l’attendibilità dei risultati che, da qui in avanti, verranno a determinarsi nei diversi campi da gioco.

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 24 ottobre 2020 alle 19:50 / Fonte: roma.metropolitanmagazine.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print