Primoz Roglic ha vinto in solitaria la seconda tappa del Giro del Delfinato, in Francia, da Vienne al Col de Porte. Lo sloveno è anche il nuovo leader della classifica generale con 12 secondi di vantaggio su Thibaut Pinot e 14 su Emanuel Buchmann (Domenico Pozzovivo è il primo degli italiani, 16° a quasi 2 minuti).

Ma ad impressionare, più che l'impresa sportiva, è stata la violenta grandinata che si è abbattuta sui corridori quando in tanti stavano ancora scalando il Col de Porte. Qualcuno ha trovato riparo nelle macchine, altri tra gli alberi a bordo strada aiutati dai tifosi. Ma c'è chi, meno fortunato, porta sulla propria pelle i segni dei "proiettili" piovuti dal cielo. Impressionanti le immagini postate sui social dal belga Tim Declercq e dal francese Maxime Chevalier: le foto delle loro schiene parlano da sole. Declercq ha provato comunque ad ironizzare, scrivendo: «Come se il Delfinato non fosse già abbastanza doloroso per le gambe...».

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 14 agosto 2020 alle 20:41 / Fonte: Il Giornale di Vicenza
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print