Dopo la promozione in Serie C certificata in sede di Consiglio dalla Lega Nazionale Dilettanti (manca il timbro della Federazione), il Palermo inizia a pensare al futuro prossimo.

Con Rosario Pergolizzi ai saluti, la società inizia a sfogliare la classica margherita nell'intento di trovare l'allenatore per un campionato da protagonista anche in Lega Pro.Sono tanti i nomi che nelle ultime settimane si susseguono sui quotidiani ma anche e soprattutto nelle fantasie dei tifosi. Boscaglia, Braglia, Auteri, Caserta ma c'è spazio anche per i romantici con Nocerino: insomma il toto allenatore è iniziato.

In tal senso, c'è un nome che allo stato attuale non è mai stato accostato alla futura panchina rosanero. Mimmo Toscano, attuale tecnico della Reggina nonché artefice della promozione amaranto in cadetteria (aspettando di sapere il futuro della Lega Pro).

Nato a Reggio Calabria Mimmo Toscano vanta una carriera da ex calciatore iniziata proprio nella sua città natale. 

Come tecnico inizia la sua carriera sulla panchina del Cosenza, è un avvio da predestinato: doppia promozione consecutiva con la formazione silana, prima volta nella sua storia. Nel 2011 approda sulla panchina della Ternana dove vince subito il campionato di C con due giornate di anticipo, successo che gli permette di ottenere il riconoscimento della panchina d'oro. 

Nel luglio del 2014 sbarca a Novara e alla sua guida la formazione piemontese ottiene la promozione in Serie B vincendo anche la Supercoppa di Lega Pro. 

Ma per Mimmo Toscano ex calciatore del Potenza il richiamo della sua terra è qualcosa di insostenibile, come il coro delle sirene di Ulisse, così nel 2019 accetta di vestire i panni del profeta in patria sposando la causa della "sua" Reggina. L'impatto è devastante: campionato trionfante, primato mai in discussione con la formazione dello stretto attualmente prima a 69 punti con migliore attacco e difesa meno perforata del torneo, con buona pace delle avversarie, Bari compreso.

Senza metafora alcuna il suo curriculum parla per sé, la Serie C è la dimensione ideale, il suo mondo. Solitamente predilige il 3-4-1-2. Mimmo Toscano in C è sinonimo di promozione. 

Sono rarissime le volte in cui il tecnico ha fallito il salto di categoria e dati alla mano sembrerebbe avere il profilo ideale per la panchina del Palermo. 

Le indiscrezioni raccolte nelle ultime ore dicono con insistenza che il nome del tecnico calabrese sarebbe finito in cima alla lista della società di Viale del Fante per la prossima stagione. Chiaramente il condizionale è opportuno, ma con un curriculum siffatto non ci sorprenderebbe se fosse proprio Toscano il prescelto.

Certamente - dopo la promozione ottenuta - la voglia del tecnico di giocarsi le proprie chance in Serie B sulla panchina amaranto è altissima, ma a quanto pare tra l'allenatore e la dirigenza ci sarebbe qualche frizione sorta nelle ultime settimane. In tal senso le due parti dovrebbero incontrarsi nelle prossime ore. 

Comunque tale contesto potrebbbe far pensare che la permanenza di Toscano a Reggio non sia poi così scontata, soprattutto se dovesse arrivare una chiamata da Palermo. 

Sezione: Calciomercato / Data: Lun 25 maggio 2020 alle 22:02 / Fonte: Forzapalermo.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print