Il Potenza a Reggio Emilia domani sera si appresta a giocare una delle partite più importanti della sua storia recente ed abbiamo chiesto un pensiero a quello che è ormai il decano dei giornalisti rosso-blù e cioè Alfonso Pecoraro che ci ha regalato le sue sensazioni alla vigilia del match del "Mapei Stadium": "Ho delle buone sensazioni e sono certo che anche con un pizzico di fortuna che ci dovrà accompagnare il Potenza potrà cogliere un risultato importante e storico a Reggio Emilia. Serve essere ottimisti ma allo stesso tempo volitivi e convinti di poter fare bene e sarebbe da stupidi porsi obbiettivi perché dobbiamo vivere alla giornata all'inseguimento di un emozionante sogno. La Reggiana è alla nostra portata perché sarà più "fredda" rispetto ad un Potenza per forza di cose dopo due gare già giocate sarà sarà più pronto e rodato. Per me la partita più importante è sempre la prossima e spero che possiamo fare la storia contro Carpi o Novara."

Chiedamo ad Alfonso Pecoraro se il Potenza senza Coronavirus si sarebbe potuto classificare meglio in classifica ed avere più speranze di B.
"Sono per natura un fatalista e vi dico che doveva andare cosi'.In questa stagione il Potenza nel suo girone di Serie C è stato anche primo in classifica, ma poi ha avuto un calo che poteva farci anche scalare all'indietro più posizioni in classifica ma alla fine dei conti la quarta posizione è il giusto premio per quanto fatto durante la stagione fino allo stop".

Tatticamente in una gara del genere come dovrà comportarsi il Potenza?
"Il Potenza dovrà solo e soltanto vincere e quindi per me i rosso-blù proveranno a spaventare la Reggiana fin da subito.S aremo noi a dover mettere il pepe sulla coda degli emiliani che sono una squadra importante e forte per la categoria e spero che possa esserci qualche episodio favorevole a nostro favore per cambiare l'inerzia della sfida".

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 12 luglio 2020 alle 19:40
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print