Anomalo parlare dell’arbitraggio? Lo faccio perché si pensi a giocare, allenare e dirigere
Alla vigilia della conclusione dei playoff, il Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli interviene sulle partite appena disputate e sulle prossime, definendo la finale Padova – Alessandria “un doppio match di grande valore, con la certezza che sarà combattuto e all’insegna del fair play. Onore ad Avellino ed Albinoleffe, due squadre che hanno lottato strenuamente”.

Ghirelli torna anche sulla gara Avellino-Padova e sulla prestazione dell’arbitro Andrea Colombo di Como. “Le giornate che hanno preceduto la gara sono state costellate da un diluvio di dichiarazioni. L’arbitro Colombo ha diretto la partita come fosse una qualsiasi partita, con serenità, stile. Ogni gesto normale che ha compiuto ha dato semplice serenità e così facendo ha trasmesso determinazione e grande, rigoroso controllo della situazione. Lo so che è anomalo che un presidente di lega parli di un arbitro. Perché lo faccio? Semplice, perché si torni ad atteggiamenti normali, si pensi a giocare, allenare, dirigere. Oggi, è una bella giornata. So che chi ha vinto è felice e chi ha perso è triste” conclude il numero uno della Lega Pro.

Intanto, il Giudice sportivo ha inflitto 1.500 € di multa all'Avellino perché propri sostenitori prima della gara e durante la stessa intonavano cori offensivi verso tesserati della squadra avversaria (r. proc.fed.) e ha squalificato ben quattro giocatori del Padova: Chirico, Hraiech, Ronaldo e Vasic che salteranno la finale di andata con l'Alessandria.

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 10 giugno 2021 alle 21:43 / Fonte: Lega Pro
Autore: Redazione 3 TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print