Bundesliga e Ligue 1 hanno aperto le porte degli stadi ai supporter. In Germania, l’accordo con le regioni ha permesso l’accesso a una percentuale di presenze pari al venti percento della capienza degli stadi. La misura durerà fino alla fine di ottobre, quando poi verranno effettuate delle valutazioni sull’andamento dei contagi.

Sulla scorta di quest’esempio, trasponendolo sul caso del Potenza, in quel del "Viviani", in caso, potrebbero accedere più di 1000 persone. La capienza dell’impianto è stata infatti ormai definita a 4.999.Domani in merito è una giornata importante e da varie riunioni attuative si capirà se mercoledi' prossimo con la Triestina in Coppa Italia le porte del catino calcistico lucano del capoluogo di regione si potranno riaprire.

Sta di fatto che in Italia, sul fronte riapertura stadi, c’è ancora cautela. Governo, Figc e Leghe cercano di mantenere un atteggiamento uniforme per dare un unico verdetto. La data di un eventuale ritorno è aleatoria, in quanto prima di tutto si attenderà l’impatto della riapertura delle scuole sulla curva del contagio.

Al termine della prossima settimana, al compimento del quindicesimo giorno consecutivo di lezioni in gran parte del paese, si potrebbe avere un quadro più chiaro.

Le società, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, punteranno a un riempimento degli stadi tra il 30 e il 40 percento, risultato da realizzare anche tramite passi intermedi.

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 17 settembre 2020 alle 21:45
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print