“Per venire a Bari ho accantonato il sogno di andare in B, ora spero che questo desiderio possa avverarsi tra 15 giorni: il mio obiettivo è quello”. A parlare è Simone Simeri, attaccante dei galletti che dopo una lunga attesa debutteranno nei playoff di Serie C lunedì 13 luglio alle 20:30 al San Nicola.

Il momento cruciale della stagione è arrivato, contro la Ternana non potrà esserci margine d’errore, altrimenti l’assalto alla B sarà inevitabilmente rimandato alla prossima stagione, lo sa bene anche il 9 biancorosso:”I playoff si avvicinano, adesso non si può sbagliare, è una partita importante che aspettavamo da tanto tempo in queste tre gare ci giochiamo tutto, con la speranza che lunedì vada tutto bene. Noi ci stiamo preparando e stiamo lavorando come si deve”.

Dopo l’emergenza covid, il peggio sembra alle spalle, ora per i galletti c’è tanta voglia di tornare in campo: “Il lockdown è stato particolare, sono stato da solo, lontano da tutto e tutti. Tornare in campo è bello, ci stiamo proiettando per il finale di campionato: queste tre partite per noi saranno fondamentali, ci giochiamo tutto. La gioia di tornare sul campo da calcio è immensa. Viviamo di questo sport, noi, i tifosi e gli appassionati. Siamo obbligati a fare bene, siamo il Bari, una grande squadra speriamo di poter dare tutto per portare questa squadra in Serie B”.

Almeno per questa sfida, il Bari dovrà fare ancora a meno del supporto del suo pubblico: “I tifosi non ci saranno e questo ci penalizza, sono qui da due stagioni e so quanto vale il tifoso barese allo stadio. Sappiamo che fuori dall’Astronave ci sarà una città intera a tifare per noi. Il clima nello spogliatoio è abbastanza sereno. Tutti conosciamo l’importanza di questa gara e ci stiamo preparando al meglio, c’è la giusta tensione per la partita di lunedì sera”.

Simeri ha spiegato cosa significherebbe per lui centrare il traguardo di una doppia promozione: “L’anno scorso è stato bello per come siamo partiti, avevamo con noi soltanto un asciugamano, maglie bianche, pantaloncini diversi. Per me vincere anche quest’anno, festeggiare la Serie B, sarebbe centrare quello che è il mio obiettivo da quando sono venuto a Bari. Potevo andare in B, sono sceso in D, fare due promozioni di fila per me sarebbe motivo d’orgoglio importantissimo, soprattutto per una città a cui persino la B sta stretta. In queste tre partite daremo tutto. Sappiamo che la condizione mentale fa la differenza. Non dobbiamo distogliere l’attenzione dal campo. So che i tifosi mi vogliono bene, voglio contraccambiare il loro affetto con la vittoria”

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 12 luglio 2020 alle 19:09 / Fonte: Labaricalcio.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print