I club di Serie C hanno recepito l'accordo fra la Lega Pro e l'Aic sull'allargamento delle liste e questa mattina, nel corso dell'Assemblea, hanno preso atto del passaggio da 22 a 24 giocatori. Venerdì prossimo ci sarà la ratifica delle decisioni prese. Una scelta che ha scongiurato lo sciopero indetto per domenica scorsa e che scatenerà il mercato in terza serie in questa ultima settimana di sessione "estiva".

Decisione commentata con diplomazia dal presidente Francesco Ghirelli, il quale ha sempre difeso la sua scelta di un taglio a 22: "Nell’incontro convocato dal Presidente della FIGC Gabriele Gravina, che ringrazio, avevo proposto di passare da 22 a 23 giocatori per quello che riguardava le liste: ma per chiudere occorreva arrivare a 24. In questo contesto noi acquisiamo due punti chiave: le liste e il minutaggio. Abbiamo anche posto il tema delle risorse per lo sviluppo della formazione di giovani talenti".

In Assemblea si è poi discusso della necessità di riaprire gradualmente stadi e palazzetti, altrimenti si rischia il crac da parte dei club senza risorse dal botteghino e dagli sponsor. 

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 29 settembre 2020 alle 21:38 / Fonte: ilmattino.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print