Nelle ultime ore a mezzo social si registra una presa di posizione polemica del sindaco di Tolve Pasquale Pepe dopo che la sua città era stata inserita nel bollettino regionale dei contagi: «Il coronavirus non è arrivato a Tolve. Ci ha sfiorati, ma non toccati», ha spiegato in un video su facebook il senatore della Lega, aggiungendo come il contagiato in questione – che lavora all’ospedale San Carlo – non vive più a Tolve da anni. Ieri peraltro Pepe ha firmato l’ordinanza con cui regolamenta l’ingresso delle famiglie nei supermercati «in ordine alfabetico, considerando il cognome del capofamiglia o dell’unico componente del nucleo familiare: lunedì (dalla A alla C), martedì (dalla D alla F), mercoledì (dalla G alla L), giovedì (dalla M alla O), venerdì (dalla P alla S), sabato (dalla T alla Z). Per chi non può o ha bisogno nel corso della settimana c’è il servizio a domicilio, tutti i giorni e per tutte le lettere, anche gratuitamente a mezzo della Cri. A Tolve non si entra e da Tolve non si esce, salvo che per necessità e attraverso un’unica via, S. D’Acqusito. Vinciamo!».

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 29 marzo 2020 alle 19:27 / Fonte: Il Quotidiano Del Sud.
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print