La Juventus esonera Sarri e affida la panchina al debuttante Andrea Pirlo, una "rivoluzione" per la compagine Campione d'Italia, sperando che il plurititolato e Campione del Mondo da calciatore possa rinverdire i successi ottenuti anche sulla panchina della prima squadra. All'ex centrocampista era stata affidata la panchina della Juventus U23 e oggi la "promozione" in prima squadra. Una linea completamente differente rispetto al passato per i bianconeri che, forse, fa da preludio a una "rifondazione".

Il comunicato ufficiale della società torinese: "Sarà Andrea Pirlo il nuovo allenatore della Juventus. 41 anni, nato a Flero in provincia di Brescia, Andrea Pirlo ha una carriera leggendaria da calciatore che lo ha portato a vincere tutto, dalla Champions League al Campionato del Mondo nel 2006. Nei suoi quattro anni alla guida del centrocampo della Juventus, Pirlo ha vinto altrettanti scudetti, una Coppa Italia e due Supercoppe. Oggi inizia un nuovo capitolo della sua carriera nel mondo del calcio. Come si era detto circa una settimana fa: da Maestro a Mister. Da oggi per il popolo juventino sarà IL Mister, poiché la società ha deciso di affidargli la guida tecnica della Prima Squadra, dopo averlo già selezionato per la Juventus Under23. La scelta odierna si basa sulla convinzione che Pirlo abbia le carte in regola per guidare, fin dal suo esordio sulla panchina, una rosa esperta e di talento per inseguire nuovi successi. Andrea Pirlo ha firmato oggi un contratto biennale fino al 30 giugno 2022".

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 08 agosto 2020 alle 20:38
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print