Le parole di Cristiano Lucarelli al termine del match vittorioso per i suoi contro un Potenza imbarazzante raccolte dal Calciofere.

• • • •

Ritorno alla vittoria per la Ternana, che si sbarazza del Potenza con un secco 3-0 e regala una gioia ai circa 500 presenti oggi al Liberati. Al termine del match mister Cristiano Lucarelli ha parlato in conferenza stampa:

“Abbiamo fatto una gara molto pragmatica come piace a me, concedendo solo un paio di occasioni agli avversari soprattutto per demerito nostro. Abbiamo fatto quello che deve fare una squadra in questo campionato: concentrazione, intensità e approccio mentale che abbiamo avuto oggi. Sono abbastanza soddisfatto, ma ancora voglio di più da questa squadra”

“Noi dobbiamo pareggiare la cattiveria e l’intensità dell’avversario e solo in quel caso alla lunga nei 95 minuti possono emergere le qualità tecniche. La prestazione di Raicevic? Non mi è dispiaciuto, anche se ancora non è al 100% e mi ha chiesto il cambio. Abbiamo visto oggi come può essere utile con le sue caratteristiche, quando le squadra in casa sono chiuse. Ha fatto benino, ma deve ancora migliorare. Boben oggi ha fatto il Boben, mentre ad Avellino sembrava un altro giocatore. E’ un animale fisicamente ed è cattivo, facendo il secondo gol facendosi trovare al posto giusto al momento giusto. Lui è anche bravo negli ultimi minuti a giocare da attaccante, ha un buon senso della palla. Non mi voglio illudere, ma siamo su una buona strada. Mercoledì ci sarà un test importantissimo ed una gara difficile, sappiamo cosa ci aspetta contro il Catania“.

“Falletti? Ogni tanto mi ha fatto arrabbiare, ha perso palla in situazioni in cui non doveva liberarsi velocemente della palla. Spesso cercava la giocata di tacco e a un certo punto mi sono arrabbiato, gli ho detto che doveva essere più concreto. Però mi ha fatto piacere di come si è messo a disposizione della squadra, nonostante non fosse al 100%. Palumbo ha fatto molto bene, ma sono contento anche di Proietti. Non sempre sarà possibile mettere in campo questo centrocampo, ma se si gioca con la giusta intensità tutto è possibile. Sono contento anche dei cambi, i subentrati hanno fatto molto bene. Anche quando abbiamo cambiato modulo la squadra ha mantenuto le giuste distanze e ha trovato il terzo gol. Il 3-4-3 può essere un sistema adottabile in futuro e in caso di necessità, il Potenza giocava con due punte pesanti e non volevo correre il rischio di riaprire la partita. Direi che ci porta giocare bene il sabato”

“Frascatore? Oggi si è fatto trovare pronto, fisicamente sta crescendo, ma ancora non ha la condizione per fare le sue solite scorribande. E’ un giocatore di grande corsa e con un piede educato”

“E’ stata una bella soddisfazione per i nostri tifosi, gli abbiamo regalato una vittoria al loro ritorno allo stadio. I tifosi sono importanti perché fanno parte di quelle 4 componenti fondamentali. Turnover mercoledì? Devo valutare alcune situazioni, ma indipendentemente da chi gioca la squadra deve avere la stessa mentalità e la sua identità. Il Catania segna molto sui calci piazzati, è chiaro che dovremo mettere più centimetri possibile. Dobbiamo ancora lavorare, se ci rilassiamo troppo rischiamo di prendere gli schiaffi. Dobbiamo volare bassi, il Catania è un test importante che può darci risposte importanti”

“A Catania ho avuto due esperienza importanti, si è creato un grandissimo rapporto con la tifoserie, soprattutto l’ultimo anno molto difficile. A gennaio abbiamo dovuto vendere i calciatori migliori, e da li siamo andati migliorando. La testa è quella che conta di più. Fortunatamente giochiamo a Lentini, per 90 minuti sarò un nemico per loro. Il 70% dei gol arriva dai calci piazzati, direttamente o nei 15 secondi successivi e oggi siamo stati bravi in questa situazione”

“Ho saputo dei positivi in casa del Catania, dispiace ma dobbiamo conviverci e non dobbiamo sottovalutare la situazione. Dispiace, speriamo che sia limitato solo a queste 4 persone”

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 17 ottobre 2020 alle 17:57 / Fonte: calciofere.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print