Sono iniziati i campionati nazionali anche per il settore giovanile del Potenza che dopo la sosta forzata di domenica scorsa sono scesi in campo a Venticano affrontando i pari età dell'Avellino. Nella categoria U17 i Leonicini escono male dall'incontro con gli irpiniche vincono per 4-1 mentre i più giovani si impongono con carattere ai pari quota biancoverdi per 2-0. 
Riportiamo le cronache delle partite a cura di ilcalcioonline.it:

U17: AVELLINO-POTENZA 4-1
Sfortunata e disattenta è stata la prova della squadra Under 17 di Mariano Astudillo, che schierata con: Iacovino, Carbone, Piscopia, Buchicchio, Ferramosca, Ciliberti, Rotunno, Genzano, Cetani, Buglione, Rotunno, e con il modulo 4-2-3-1, sembrava partire benissimo, con la realizzazione al 16′ di Guarino (tapin su conclusione di Buchicchio), che faceva ben sperare sull’esito del match.
Ma un’occasione sprecata dallo stesso Guarino, ed un errore difensivo sul fronte sinistro, rimettevano in parità le sorti dell’incontro, che dopo una traversa colpita dalla squadra lucana, si capovolgevano con il gol del raddoppio irpino, giunto allo scadere dei primi 45′, su un’incertezza dell’estremo difensore lucano. Così, nonostante una partita ben condotta dai ragazzi potentini, si tornava negli spogliatoi, sotto di una rete.
Nel secondo tempo però, l’aggressività e la caparbia degli irpini, prendeva decisamente il sopravvento, e con l’aiuto di nuove distrazioni difensive, allungavano decisamente nello score, prima trovando il 3-1, e poi con una punizione dalla distanza che ingannava Iacovino, congedandosi con il pesante 4-1 finale. Troppo pesante comunque il passivo per l’undici di Astudillo, a cui il calendario porrà davanti per domenica prossima, il difficilissimo recupero contro la Cavese.

U15: AVELLINO-POTENZA 0-2
Encomiabile difatti soprattutto l’atteggiamento in campo dell’undici Under 15, che ha affrontato davvero a testa alta la squadra avversaria di Mister Molino, che domenica a Torre del Greco, aveva già incamerato tra l’altro, il primo punto in classifica. ma ben sistemata in campo, con il suo equilibrato 4-2-3-1, e con giocatori che coprivano ad arte tutte le zone del rettangolo di gioco, la squadra lucana, ha subito, sin dai primi minuti di gioco, mostrato la sua supremazia territoriale, che l’ha portata spesso, a rendersi pericolosa presso la porta avversaria.
Dopo un’incursione sulla destra, che al 13′, sul cross di Laurino, ha visto il centravanti Ragone, colpire in diagonale verso la porta ormai sguarnita, con palla goal clamorosamente sventata sulla linea dagli avversari, giungeva quasi al 27′ il meritato vantaggio ospite. L’incursione era stavolta sulla destra del moto perpetuo Basile, che dopo un fraseggio crossava verso il centro, trovando puntale all’appuntamento, il compagno Ragone, che colpiva di prima, infilando la porta locale.
Nella ripresa non cambiava di molto il canovaccio del match, sebbene la squadra di casa cercava di reagire. Ma al 24′ un’azione del solito scatenato Ragone in area, veniva fermata fallosamente da un giocatore di casa, e l’arbitro concedeva il tiro dagli undici metri, con il neo entrato Graziano (altro giocatore proveniente dalla Lykos), calciava sulla sinistra, spiazzando l’estremo difensore ospite, e portando i lucani sullo 0-2.
Vantaggio che resisteva fino al termine, con la squadra campana, che sebbene in inferiorità per un’espulsione, avanzava il suo baricentro di gioco, ma senza creare occasioni da rete, che riuscissero ad impensierire la retroguardia avversaria. Ed alla fine il rotondo 0-2, è stato risultato certamente meritato per l’undici di Postiglione, che ha iniziato col passo giusto, la sua avventura nel campionato nazionale della categoria.

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 12 ottobre 2020 alle 13:40 / Fonte: ilcalcioonline.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print