Il campionato si è praticamente fermato sul più bello per il Potenza, il pareggio ottenuto contro la Cavese aveva proiettato la formazione di Raffaele al quarto posto. Lo stop forzato e i playoff da giocare, si torna in campo domenica dopo la lunga sosta con l'obiettivo di sorprendere. A tal proposito è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com l'esterno destro Orlando Viteritti.

Orlando come prosegue la preparazione dopo il lungo stop?
"Molto bene. Abbiamo cominciato i primi di giugno, siamo entrati nell'ottica playoff perchè sappiamo quanto siano importanti non solo per noi ma anche per tutta la piazza".

Stasera conoscerete il vostro avversario, Avellino o Catanzaro?
"La Ternana dopo che ha perso anche la Coppa Italia non credo farà un'altro passo falso, io ero convinto di affrontare il Francavilla. Adesso dico che il Catanzaro sarà il nostro avversario".

Come ti sei trovato in questa nuova esperienza a Potenza?
"Bene, ho trovato un gruppo che mi ha accolto bene. Quest'anno ho praticamente giocato tutte le gare tranne l'ultima, ho giocato un pò meno a livello di minutaggio ma la squadra è davvero competitiva".

Il campionato poi si era fermato proprio sul più bello per voi.
"Prima della sosta abbiamo pareggiato a Cava e venivamo da tre vittorie consecutive contro Viterbese, Teramo e Catanzaro. Era un momento dove la gamba girava, è stato un peccato perchè potevamo arrivare in fondo e fare molto bene".

Che impressione hai avuto dalle prime gare dei playoff di ieri?
"Molte squadre sono passate pareggiando, non rischiano molto e cercando di non sbilanciarsi visto anche la condizione atletica non perfetta. Dal punto di vista dello spettacolo non saranno il massimo anche le prossime, si cercherà di rischiare il meno possibile".

Che obiettivo vi siete posti?
"L'obiettivo è quello di arrivare fino in fondo. Giustamente sappiamo che non è facile, ci sono squadre più blasonate e sono arrivate meglio di noi in classifica. Sono partite secche, pensiamo intanto a domenica".

Che squadra temi maggiormente?
"La Reggiana, oltre al Bari, è stata la squadra che mi ha impressionato maggiormente come gioco e prestazioni".

Concludiamo con il Rende, ieri la sconfitta che ha sancito il ritorno in Serie D.
"Mi è dispiaciuto molto, ho tanti compagni dell'anno scorso e mi dispiace soprattutto per loro. All'andata erano riusciti anche a vincere poi quell'autogol ad inizio gara è stato decisivo". 

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 01 luglio 2020 alle 20:43 / Fonte: tuttoc.com
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print