L'anno scorso contro il Potenza il Teramo aveva perso sia all'andata che al ritorno ma questa volta per gli abruzzesi contro i lucani è arrivato il pareggio: "Non era una partita facile su un campo complicato - ha spiegato in sala stampa mister Massimo Paci. - Siamo passati in svantaggio contro avversari che non erano predisposti al gioco, avendo impostato la gara sulle seconde palle, ma i miei ragazzi sono stati molto bravi. Contenti per la mentalità e la reazione mostrate, qualcosa in più avremmo potuto portare a casa, ma va bene così, con questo spirito possiamo fare grandi cose. Quando all'intervallo sono rientrato negli spogliatoi ho percepito la delusione dei giocatori: faccio i complimenti ai ragazzi per la grinta messa in mostra, la volontà di giocarsela fino al 94'".

"Oggi (ieri, ndr) il nostro gioco in verticale non era possibile, perché gli avversari si erano messi con un baricentro molto basso e quindi abbiamo dovuto cambiare impostazione. Abbiamo sofferto le loro palle lunghe, non le abbiamo gestite bene, ma abbiamo preso gol su un'azione sporadica dopo tre nostre occasioni importanti. Poi volevo cambiare il film della contesa, perché avevo timore di un finale già visto e abbiamo iniziato a giocare come facevano loro, con meno palleggio e più lanci lunghi, inserendo il secondo attaccante, passando al 4-3-1-2 e alzando i terzini".

"Pinzauti? Avrebbe meritato questo gol da tempo, sono contento per la mole di lavoro che si porta sulle spalle dopo ogni gara. Quando fai questi gol vuol dire che c'è energia positiva nello spogliatoio. La partita di stasera deve insegnarci che è un campionato che passa anche da questo tipo di incontri, dove bisogna imparare anche a giocare in maniera diversa, facendo di necessità virtù: stasera torniamo a casa con maggior consapevolezza e forza d'animo".

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 22 ottobre 2020 alle 21:04 / Fonte: tuttoc.com
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print