Ai microfoni di Itasportpress.it, il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia ha risposto ad alcune domande che riguardano i criteri di ripescaggio in quarta serie ma anche su altri temi di stretta attualità.

Presidente le società non aventi diritto all’iscrizione in Serie D, hanno potuto presentare le domande di ripescaggio visto che sono stati aperti i termini.  C’è stata una forte richiesta?

Al momento della chiusura potremo fornire i numeri esatti delle domande ricevute.

C’è contezza di quante società rischiano di scomparire in ambito dilettantistico?

Per il massimo campionato della LND ad oggi non abbiamo ricevuto segnali preoccupanti, ma è comunque il caso di attendere la chiusura delle iscrizioni. Si nota però una grande voglia di ripartire, e questo è un bene per l’intero movimento dilettantistico.

Quando saranno stilate le liste ufficiali dei ripescaggi e quali saranno i criteri?

I dati saranno ufficializzati nel prossimo Consiglio Direttivo della LND, in programma ai primi di agosto. Per quanto riguarda i criteri si procederà in alternanza tra due società retrocesse dalla Serie D e una seconda di Eccellenza.

C’è il rischio di ritardare l’inizio del prossimo campionato?

Prevediamo di partire al massimo entro la fine di settembre.

Ci saranno altre forme di sostegno ai club di D?

Sono previsti degli interventi economici e servizi dopo l’avvio del campionato.

Per le società già ripescate nelle stagioni 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018, 2018-2019 e 2019-2020, il valore sportivo sarà attribuito a decorrere dalla stagione sportiva successiva a quella del ripescaggio?

Quest’anno, causa Covid, si potrà beneficiare del ripescaggio anche se è avvenuto lo stesso nella stagione precedente. E il valore sportivo sarà attribuito a partire dalla stagione successiva a quella del ripescaggio.

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 08 luglio 2020 alle 20:20 / Fonte: itasportpress.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print