Quella di ieri sera è stata una notte che sarà difficile da dimenticare, di quelle che ti segnano, che restano indelebili e che un giorno saranno raccontate ai nipoti. Empatia, identità di gioco, compattezza e orgoglio. Queste sono tra le principali doti che ha portato Giuseppe Raffaele a Potenza e dopo lo scetticismo generale lui ha fatto parlare solo e soltanto i fatti.

Il mister è stato capace di fondere in un unico corpo città, società e squadra facendo un autentico capolavoro che ha il sapore di poema epico malgrado l'errore dal dischetto di França abbia fatto tornare tutti sulla terra. La magia dell'allenatore messinese del Potenza è stata questa, far remare tutti nella stessa direzione mettendo ogni cosa al proprio posto. Se il Potenza è diventato questo Potenza il merito è suo e le lacrime versate sull'erba del "Mapei Stadium" sono un misto di malinconia e addio. Raffaele ha fatto grande il Potenza senza il lieto fine e siamo certi che ovunque andrà ad allenare negli anni un pezzo del suo cuore sarà sempre dipinto di rosso-blù.

Tu chiamale se vuoi emozioni... grazie mister Giuseppe Raffaele!

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 14 luglio 2020 alle 20:27
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print