Ex braccio destro di Pasquale Foggia al Benevento, Fortunato Varrà è stato investito dal neo presidente Donato Macchia del ruolo di nuovo direttore sportivo del Potenza.

"È evidente che tra i presidenti Macchia e Vigorito ci sia amicizia e che il rapporto tra me e Foggia sia fraterno – spiega lo stesso Varrà dalle colonne de La Gazzetta dello Sport - ed.Puglia & Basilicata –, ma sbaglia tutto chi vede nel Potenza una società satellite del Benevento. Ognuno cammina sulle sue gambe, se poi dovesse sorgere qualche opportunità di mercato, ne parleremo perché c’è stima reciproca".

Il pensiero va a quei giovani della rosa giallorossa – Pastina, Talia, Di Serio – che hanno già esordito tra A e B. "Sono ragazzi che conosco bene e valgono la B, se il Benevento dovesse metterli in uscita terremo gli occhi aperti". Il lavoro da fare è tanto ma già delineato: "In questa settimana insieme all’allenatore, definiremo le posizioni dei giocatori sotto contratto o che potrebbero comunque rientrare nel progetto. Cargnelutti lo considero un giocatore del Potenza visto che ha il contratto, poi si vedrà. A Cuppone una telefonata la farò perché è un ragazzo che qui ha lasciato il segno, non va dimenticato che è di proprietà del Cittadella. Punteremo al minutaggio, per politica societaria".

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 20 giugno 2022 alle 12:07 / Fonte: tmw
Autore: Redazione 1 TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
vedi letture
Print