L’allenatore del Potenza Giuseppe Raffaele in sala stampa, a conclusione della partita pareggiata col Catania:“Gli ultras hanno lasciato lo stadio a seguito della morte di un tifoso? Sono situazioni incredibili da commentare. Bisogna passarsi una mano sulla coscienza, apprendo la notizia con grande tristezza. Questo non è calcio. Non si può morire per una partita di calcio, siamo alla follia. Il pareggio col Catania? La gara é stata molto aperta, abbiamo giocato per vincere e nella ripresa spesso siamo riusciti a creare situazioni pericolose. Nel primo tempo abbiamo sofferto. Noi spingevamo ma soffrivamo qualcosa sui cambi di gioco del Catania. Abbiamo concesso qualche ripartenza ma, checchè se ne dica, il Catania ha un organico di primissimo livello. Tra l’altro in casa non ha mai perso finora. C’erano delle difficoltà alla vigilia, lo sapevamo ma credo che la mia squadra abbia disputato un’ottima gara in fatto di produzione del gioco e capacità di contenere calciatori importanti. Biondi? Ha dato verve anche oggi. Kevin non é una sorpresa, l’ho allenato in passato e lo avrei voluto con me anche ad inizio anno. E’ una ragazzo speciale, con personalità si sta ritagliando il suo spazio. Ho un debole per questo ragazzo, addirittura credo abbia richieste anche dalla B adesso. Lui deve continuare a fare quello che sta facendo, crescendo soprattutto a livello caratteriale ascoltando i consigli di mister e compagni in un contesto difficile ma formativo”.

Sezione: Calciomercato / Data: Lun 20 gennaio 2020 alle 21:33 / Fonte: Tuttocalciocatania.com
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print