L'ad del Potenza Daniele Flammia ha depositato a Firenze tutti i documenti cartacei richiesti dalla Lega Pro con tanto di fidejussione ma ai rosso-blù per avere l'ok definitivo dalle autorità calcistiche competenti serve ancora un passaggio. La Lega C ha infatti comunicato al Potenza che vi è da colmare un problema di disequilibro patrimoniale di 90.000€.

La legge senza entrare in dettagli burocratici e giuridici dice che il Potenza può ricapitalizzare  entro il 2020 ma la Figc non vuole sentire storie ed ha intimato ai rosso-blù e anche ad altri club di chiudere la pratica entro domani mattina per non entrare a far parte momentaneamente delle società non iscritte al prossimo campionato di Serie C. Il presidente Caiata si è già messo in modo per sistemare le cose anche se il suo umore è veramente nero pece.

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 04 agosto 2020 alle 17:58
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print