RIONERO: Nel silenzio del ‘’Corona’’, la Vultur di mister D’Urso si impone con merito per 3-1 su un ostico e vivace Senise che, ben messo in campo da mister Marino, si è battuto con grinta e determinazione al cospetto dei quotati avversari. Primo tempo chiuso in parità, con Arleo che risponde al vantaggio locale di Nano; nella ripresa, invece, i guizzi di Petagine e Scavone consentono alla Vultur di mettere in cassaforte la vittoria.

 

La gara è vivace già dai primi minuti e i locali ci provano prima con un tentativo su punizione dal limite di Scavone al 6’ che la barriera respinge, poi con un tiro dalla linea di fondo sinistra dell’area piccola di Petagine al 8’ che il portiere mette in corner e al 14’ con un tiro di Grieco da fuori area che impegna il portiere. Al 15’ una indecisione di Luciano favorisce Insausti che entra in area e viene agganciato da Ticchi in uscita e l’arbitro decreta il giusto penalty. Dal dischetto si presenta Pioggia, ma Ticchi indovina il tiro alla sua sinistra e blocca. Scampato il pericolo, la Vultur si rivede al 18’ quando Petagine entra in area dopo uno scambio con Falanga, ma Arleo lo anticipa in angolo e poi ancora al 23’ quando, dopo un’azione manovrata, Scavone riceve palla in area e scaglia un bolide che colpisce il palo alla sinistra del portiere. Il Senise ci prova al 26’ con una ripartenza sulla sinistra di Insausti che entra in area, ma non inquadra la porta. Al 33’ Falanga riceve palla da Luciano e ci prova da fuori area mandando sul fondo. Il vantaggio locale arriva al 36’ quando Nano riceve palla in area e al volo infila la sfera sotto la traversa. Al 42’ un tiro da fuori area di Scavone sfiora il palo alla sinistra di Faetta mentre il tiro di Nano dal limite al 44’ è alzato oltre la traversa da Faetta. Il Senise perviene al pari inaspettatamente al 45’ quando Arleo, con una perla su punizione dalla distanza da destra, sorprende Ticchi infilando la sfera sotto la traversa.
Nella ripresa al 1’ un tiro dal limite di Nano è alzato oltre la traversa da Faetta. La Vultur si riporta in vantaggio al 2’ con un gran tiro dal limite di Petagine che sorprende Faetta. Salvia al 3’ con un tiro dal limite sfiora il palo alla destra di Faetta mentre al 15’ Petagine smarca centralmente Scavone, ma un avversario anticipa in corner. Ancora Vultur pericolosa al 26’ quando Nano in piena area colpisce la traversa. Al 30’ da segnalare l’esordio in maglia bianconera di Pierpaolo Di Senso. Il Senise va vicino al pari al 31’ quando Caputo ci prova a colpo sicuro, ma Lamorte si immola deviando in corner. Il neo-entrato Di Senso, smarcato da Petagine, al 36’ è anticipato in area da un avversario. La Vultur mette in cassaforte la vittoria al 45’ quando Scavone con una poderosa incornata corregge a rete una punizione da destra di Capezzuto. Termina con la vittoria della Vultur che procede la rincorsa a Lavello e Rotonda. Onore al Senise per aver lottato con audacia e determinazione.

Francesco Preziuso

VULTUR (4-3-1-2): Ticchi; Luciano, Lamorte, Montenegro, Grieco; Capezzuto, Salvia (14’st Sambataro), Falanga; Petagine; Nano (30’st Di Senso), Scavone (48’st Barratta). A disp.: Della Luna, Toglia, Criscuolo, Mecca, Clementi, Faleo. All.: D’Urso.

R.SENISE (4-2-3-1): Faetta; Pricop, Perrotta, Arleo, Barbu; Boccaccini (41’st De Franco), Oliva; Tufo, Pioggia, Caputo; Insausti. A disp.: Costantino, Pirrone, Di Cosola, Di Lascio, Ferrara, Ciuffo. All.: Marino.

ARBITRO: Foscolo di Potenza . ASS.: Mecca e Di Carlo di Potenza.

AMM.: Capezzuto e Scavone (VR). REC.: 0’ pt; 4’st.

RETI: 36’pt Nano (VR); 45’pt Arleo (RS); 2’st Petagine (VR); 45’st Scavone (VR).

NOTE: Gara giocata a porte chiuse. Giornata tiepida e sintetico in buono stato.

Sezione: Calcio lucano / Data: Dom 02 febbraio 2020 alle 19:58 / Fonte: Vultur Calcio
Autore: Redazione TTP / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print