"Promulgare uno sciopero in una fase del genere è una grave irresponsabilità”. Così il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, risponde alla volontà espressa dall’associazione italiana calciatori di non scendere in campo nella prima giornata del campionato di serie C, in programma sabato 26 e domenica 27 settembre: una presa di posizione avanzata per opporsi all’obbligo di iscrivere non più di 22 calciatori in lista per la stagione 2020-21.

“Il calcio post Coronavirus – prosegue Ghirelli – è cambiato: giocano in media 16 calciatori, ci sono formazioni con un numero abnorme di tesserati e così penalizziamo anche i giovani. Il sistema non può reggere. Ad ogni modo, proveremo a riannodare le fila del discorso: non possiamo permetterci altri rinvii perché ci sono già nove turni infrasettimanali e dobbiamo sperare che non accada nulla per terminare la stagione nei termini regolamentari”.

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 22 settembre 2020 alle 21:19 / Fonte: Labaricalcio.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print