Un buon Potenza nulla puo' contro la Triestina che passa il primo turno di Coppa Italia passando al "Viviani" per due reti a zero.I rosso-blù di mister Somma sono sembrati volitivi e tenaci ma allo stesso tempo sono risultati essere ingenui e poco lucidi sotto porta. Dopo l'amara sconfitta ai playoff di qualche mese fa, la squadra alabardata ottiene la sua vendetta contro il Potenza grazie ai goal di Maracchi e Di Massimo, reti che la proiettano gli alabardati al secondo turno della manifestazione tricolore dove affronteranno il Monza.

Il Potenza è partito subito deciso. Dopo appena sette minuti è infatti Salvemini, prima del puntuale intervento del capitano Lambrughi, ad incutere preoccupazione alla retroguardia alabardata. La Triestina cerca di prendere la misura dopo altri otto minuti è di nuovo la formazione lucana a sfiorare il vantaggio con un'incornata di Zampa che finisce di poco a lato della porta difesa da Offredi. La reazione della compagine di Gautieri è affidata a Rizzo che dalla media distanza spara alto sopra la traversa. 

I giuliani niziano a trovare le misure e al 19' siglano il vantaggio.Granoche pesca Rizzo che gira un destro potente verso la porta difesa da Santopadre che fa un mezzo miracolo ma non può nulla sul tap-in vincente di Maracchi, bravo a seguire l'azione e che firma, da triestino, il primo goal ufficiale degli alabardati della stagione 2020-2021. L'entusiasmo per la rete diffonde convinzione tra gli alabardati ma è di nuovo il Potenza a rendersi pericoloso in due occasioni con Volpe che in quella più ghiotta viene però stoppato da un tempestivo intervento di Lambrughi. Nel momento forse migliore dei lucani è la Triestina a legittimare il vantaggio con un coast to coast devastante di Di Massimo che semina il panico in contropiede e, da posizione defilata, sigla lo 0 a 2. L'Unione sembra tenere bene e, prima dell'intervallo, è anche fortunata. Al 34' è ancora Salvemini a sparare verso Offredi un mancino velenoso che però si stampa sul palo.

Alla ripresa delle ostilità Gautieri non cambia e la squadra si ripresenta con l'undici di partenza. Il Potenza riparte subito con grande pressione ma la Triestina tiene botta. Al 10' Sarno allarga per Di Massimo che trova l'accorrente Maracchi: piattone dal limite e sfera che finisce fuori. I rossoblu tentano di riprendere in mano la partita con di Di Livio che in due occasioni però non trova la porta. Poco dopo il 15' mister Gautieri inizia la girandola di cambi ed inserisce Procaccio per Di Massimo, Gomez per "El Diablo" Granoche e Petrella per Sarno. 

A dieci minuti dalla fine Procaccio va vicino al terzo goal alabardato con un destro a giro che Santopadre tocca e spedisce in angolo. Adesso il Potenza deve pensare in positivo perchè questa squadra puo' migliorare tanto ma allo stesso tempo con il campionato alle porte e con qualche nuovo innesto bisognerà solo concentrarsi sul partire nel "tremendo" Girone C.

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 23 settembre 2020 alle 23:31 / Fonte: Triesteprima.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print