Dalla Figc Basilicata tutto tace ma ci saremo sorpresi del contrario e cioè se avessero battuto anche solo un colpo su quello che sta calcisticamente accadendoma da Via Mallet a Potenza pendono dalle labbra di "Totoniello" da Mercogliano e tutto quello che lui ha deciso oggi va bene. La Serie D, Eccellenza, Promozione e tutti i campionati dilettantistici regionale o provinciali hanno ricevuto lo stop definitivo nel consiglio federale di oggi. E venerdì la Lnd comunicherà i verdetti.
La decisione invece di terminare i campionati professionistici entro il 20 agosto influisce pesantemente anche sulla nuova stagione 2020-2021 dei Dilettanti.
La conclusione della serie C a tale data infatti prolunga notevolmente i tempi d’organizzazione della Lega Nazionale Dilettanti. Immaginate: come le nove retrocesse dalla serie C, a fine agosto, possano organizzare la nuova stagione in serie D nel giro di due settimane? Avrebbero bisogno di almeno un mese per chiudere il bilancio, programmare a livello di spese la nuova stagione, iscriversi e soprattutto fare mercato visto che nella Lnd decadrebbero i contratti stilati nello status precedente di società professionistica.
La serie D dovrebbe dunque aspettare le iscrizioni di tali squadre provenienti dalla C per completare gli organici o addirittura ricorrere ad eventuali ripescaggi a cascata dalla D in giù se una o più di queste nove non dovesse procedere all’iscrizione al nuovo campionato.
Insomma, una bella gatta da pelare per il presidente Cosimo Sibilia a prescindere dai verdetti su promozioni e retrocessioni che verranno presi nella giornata di venerdì.
Poi c'è la questione sanitaria. Affinchè dalla serie D in giù si possa ripartire dovrà scemare l'emergenza coronavirus e di conseguenza allentarsi determinati protocolli igienico-sanitari.
Detto questo, a tali condizioni i Dilettanti non potrebbero partire prima della fine di ottobre non dimenticando che a metà maggio dovrà essere tutto concluso visto che a giugno 2021 ci sono gli Europei.

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 20 maggio 2020 alle 20:25
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print