Il Potenza esce dal “Ceravolo” con l’amarezza di una sconfitta maturata nel finale e scaturita da una espulsione di Salvemini che ha letteralmente fatto infuriare Capuano. Nell’analisi post gara il tecnico ha lamentato anche la mancata concessione di un rigore per fallo in piena area di rigore ai danni di Cianci: “Sono orgoglioso della prova di questa squadra. La città deve essere assolutamente orgogliosa del gruppo e di quello che questi ragazzi stanno dimostrando. Non posso però non soffermarmi sulla direzione arbitrale, sciagurata e in malafede. Dopo cinque secondi dal fischio di inizio non è stata sanzionata una gomitata di Curiale che ha spaccato il labbro a Cianci. Lo stesso attaccante è stato atterrato nel primo tempo, c’era un rigore solare che non è stato ravvisato. I sei minuti di recupero concessi sono una assurdità perché ho effettuato da parte mia una sola sostituzione”.

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 23 gennaio 2021 alle 22:36 / Fonte: lanuova.net
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print