Niente "Riforma Caiata", niente Serie B a due gironi, niente C d'Elite o C Gold e nessuna idea di cambiare il calcio. Oggi il Consiglio Federale Figc ha deciso per il momento di non decidere come avevamo scritto dettagliatamente ieri sera in una "pillola" dove spiegavamo quali decisioni sarebbero state prese oggi.

La Figc ha tirato fuori il minimo indispensabile come lo stop della Serie D e di tutti i campionati dilettantistici ma su quello che potrà accadere in futuro nei campionati di A, B e C nessuno sa nulla con lo sconforto che sempre di più attanaglia tutti gli addetti ai lavori.Il Consiglio Federale tenutosi quest’oggi ha chiarito: la volontà è quella di riprendere i campionati professionistici italiani e portarli a termine. Una decisione che, di fatto, boccia tutte le proposte avanzate dalla Lega Pro, che, tra le altre, oltre a chiedere la sospensione del campionato, riguardavano anche la promozione d’ufficio per le prime classificate di ogni girone, ovvero Monza, Vicenza e Reggina.

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 20 maggio 2020 alle 20:58
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print