La Serie A la Serie B ripartiranno, la Serie C lo farà solo a metà. Il Consiglio Direttivo della Lega Pro, che si è svolto anche alla presenza del numero uno della FIGC Gabriele Gravina, ha stabilito che i tre gironi sono, ufficialmente, conclusi, ma si disputeranno invece i playoff e i playout. Le prime classificate dei tre gironi saranno promosse in Serie B.

Al Consiglio Federale verrà fatta una proposta dalla Lega Pro che oggi ha stabilito di chiudere in modo definitivo la stagione regolare. Dunque le tre squadre che comandano i gironi saranno promosse in Serie B – quindi festa per Monza, Vicenza e Reggina – e le tre ultime classificate dei rispettivi gironi invece retrocederanno nei Dilettanti. Ma si disputeranno invece playoff e playout, che sono sicuramente più semplici da disputare. Perché non si dovrebbero disputare tante partite.

In un primo momento la Lega Pro aveva deciso di non disputare nemmeno i playoff e i playout, e per scegliere la quarta promossa si era adottato il criterio della media punti per partita che per pochissimi millesimi premiava il Carpi, Bari e Reggio Audace, beffate di un soffio, hanno protestato e chiesto la disputa invece dei playoff, che quindi a questo punto si terranno. Nei giorni scorsi si era detto che la partecipazione ai playoff sarebbe stata facoltativa, quindi in teoria ci potrebbero essere dei forfait da parte di squadre che hanno conquistato il diritto a giocarli. Quando il quadro sarà molto più chiaro, intanto deve esserci prima l'ok del Consiglio Federale la prossima settimana, si capirà come verranno organizzati i playoff e quali e quante squadre li giocheranno. E i playoff, come i playout, si potrebbero disputare tra la fine di giugno e il mese di luglio.
 

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 29 maggio 2020 alle 20:14 / Fonte: Fan Page Sport
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print