Al termine della partita persa dal Potenza a Catanzaro per una rete a zero l’umore in casa rosso-blù è nero pece con il dg dei lucani Manuel Scalese che non le ha mandate a dire davanti agli organi di stampa. «Ci siamo scontrati con dinamiche non felicissime che hanno macchiato la giornata di sport – le sue parole – Avremmo voluto giocarla alla pari con il Catanzaro ma le scelte della quaterna arbitrale non ce l’hanno permesso».
A fare infuriare i lucani non è solamente il rosso sventolato a Salvemini in apertura di secondo tempo, quanto quello lasciato nel taschino dall’arbitro al primo minuto per la gomitata di Curiale. «Andava punita con l’espulsione – l’invettiva del diggì – la beffa è che proprio lui ci ha punito nel finale. Il secondo giallo a Salvemini è veramente assurdo e pure i sei minuti di recupero ci lasciano interdetti».

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 23 gennaio 2021 alle 22:30 / Fonte: catanzaroinforma.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print