Sasà Campilongo non sarà l'allenatore della Cavese nella prossima stagione. Il tecnico di Fuorigrotta ha scelto una foto eloquente, di esultanza al cospetto della tifoseria, per salutare la piazza dopo il ritorno alla guida degli aquilotti a metà settembre scorso.

Era subentrato a Checco Moriero, con l'obiettivo di centrare una tranquilla salvezza e magari, in seguito, di tentare la scalata al piazzamento playoff. Nel corso del lungo periodo di lockdown si erano già rincorse voci di un suo addio alla panca biancoblu, nonostante i risultati positivi.

Qualcosa evidentemente ha scricchiolato, come dimostra pure il messaggio diffuso da mister Campilongo sulla sua pagina social. Nella parte dedicata ai ringraziamenti, oltre ovviamente ai tifosi, compaiono calciatori, staff medico, magazzinieri, team manager e addetto stampa, ma non c'è alcun cenno alla società e al patron Massimiliano Santoriello.

Dunque, si chiude il secondo capitolo targato Sasà Campilongo nella storia della Cavese e, a quanto pare, potrebbe aprirsi un secondo capitolo targato Giacomo Modica. L'allievo di Zdenek Zeman aveva strappato un biennale la scorsa estate, per divergente con la società relative allo staff tecnico.
Probabile dunque che patron Santoriello abbia accordato al tecnico ex Vibonese di avere con sé tutti i suoi collaboratori. Così come dimostra il mancato rinnovo con componenti dello staff affiancati dalla società già a Checco Moriero la scorsa estate

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 02 luglio 2020 alle 21:56 / Fonte: ilmattino.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print