Allo stadio Alfredo Viviani questa sera si affrontano Potenza e Triestina, con il fischio di inizio previsto per le ore 20.30. Per le due compagini continua la marcia verso la gloria, ossia il ritorno in cadetteria: una categoria che i padroni di casa l'hanno sperimentata e vissuta solo per un quinquennio, quello a cavallo tra le stagioni 1963-1964 e 1967-1968.

I lucani ritornano a giocare tra le mura amiche, dopo il pareggio di domenica scorsa contro il Catanzaro, che di fatto ha consentito ai rossoblù di accedere al turno successivo in virtù del miglior piazzamento in classifica nella regular season. Alla rete dei Leoni di Murano, siglata al 21', risponde Urso al 95'. Anche contro la Triestina, il Potenza può disporre di due risultati su tre proprio per il miglior andamento stagionale: un vantaggio di non poco conto, che potenzialmente consente di gestire nel migliore dei modi la pressione della gara. 

Le statistiche sono a favore dei rossoblù, che nei quattro precedenti hanno collezionato due successi, entrambi tra le mura amiche: le due compagini si sono affrontate in Serie B nelle stagioni 1963-1964 e 1964-1965, con i lucani che sconfissero a domicilio la Triestina per 3-1, nel primo anno di permanenza in cadetteria, e per 2-0, nell'anno successivo, mentre i giuliani vantano un successo di misura alla prima e un pareggio per 1-1. La Basilicata si presenta dunque come terra ostica per la formazione biancorossa.

A dirigere l'incontro è stato designato il signor Mario Vigile della sezione di Cosenza, coadiuvato dagli assistenti Cosimo Cataldo della sezione di Bergamo e Marco Ceccon della sezione di Lovere; quarto ufficiale designato è il signor Federico Longo della sezione di Paola. Due precedenti a testa con il fischietto cosentino: favorevoli per la Triestina, che ha raccolto altrettanti successi contro il Giorgione per 3-1 (in Serie D nella stagione 2015-2016) e contro il Piacenza per 2-1 (in Serie C nella stagione 2019-2020), poco meno per il Potenza, che invece ha totalizzato un pareggio per 1-1 con la Cavese (in Serie C nella stagione 2018-2019) e una sconfitta di misura con la Ternana (in Serie C nella stagione 2019-2020).

Mister Raffaele dovrebbe optare per il 3-4-3: davanti a Ioime, che difenderà i pali della porta rossoblù, il pacchetto arretrato sarà composto da Emerson, Giosa e Silvestri. Sulla mediana D'Angelo e Coppola, supportati ai lati da Coccia e Sepe. Tridente offensivo composto da Ricci, Murano e Golfo.

Queste le probabili formazioni di Potenza-Triestina, sfida valida per il Primo Turno della Fase Nazionale dei play-off di Serie C :

POTENZA (3-4-3): Ioime; Emerson, Giosa, Silvestri; Coccia, D'Angelo, Coppola, Sepe; Ricci, Murano, Golfo. A disp. Santopadre, Brescia, Viteritti, Sales, Gassama, Souare, França, Di Somma, Longo, Panico, Dettori, Volpe, Iacullo. All. Raffaele

TRIESTINA (4-3-3): Offredi; Formiconi, Signorini, Lambrughi, Brivio; Maracchi, Lodi, Steffè; Sarno, Gomez, Procaccio. A disp. Rossi, Matosevic, Granoche, Mensah, Tartaglia, Scrugli, Cernuto, Gatto, Laverone, Salata. All. Gautieri

Arbitro: Mario Vigile della sezione di Cosenza (Cataldo-Ceccon; IV: Longo)

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 09 luglio 2020 alle 14:55
Autore: Giuliano Guarino
Vedi letture
Print