L'ultima rata che Sky e DAZN dovranno versare per i diritti tv della Serie A vale 233 milioni e dovrà essere pagata a maggio. La situazione è complessa, con le due emittenti che stanno valutando attentamente il da farsi. Perché se da una parte è vero che lo spettacolo "comprato" non sta andando in scena, dall'altra ci sono i clienti che hanno comprato i pacchetti proprio per vedere il calcio e congelare i pagamenti alla Lega, significherebbe ammettere implicitamente di non riuscire a garantire un servizio per i clienti. Quindi si esporrebbero a migliaia di richieste di rimborso ed è dunque logico che se il calcio ha bisogno delle tv per esistere, anche le tv hanno bisogno del calcio per non affondare. Ogni giorno di più è dunque chiarissimo che riprendere a giocare sarebbe la panacea che risolve tutti i mali. A riportarlo è Il Corriere dello Sport.

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 03 aprile 2020 alle 19:03 / Fonte: tuttonapoli.net
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print