Questa sera alle 20.45 la Reggiana ospita il Potenza per i quarti di finale dei playoff di Serie C. Ai granata basta un pareggio al 90° per qualificarsi in semifinale. L’allenatore Massimiliano Alvini è fiducioso malgrado i cinque mesi di stop dell’attività agonistica.

Il tecnico toscano non lo può dire papale papale, ma tra le righe si può capire che se i granata domani sera giocheranno come sanno, non ce n’è per nessuno: “La squadra sta bene e ha fatto tutto il necessario per arrivare a questo appuntamento nella condizione migliore”.

La squadra è pronta, desiderosa di far bene e di completare brillantemente la stagione. C’è l’incognita dello stop prolungato: sono passati 5 mesi dall’ultima partita giocata: questo può essere un fattore? “L’approccio alla partita e il ritmo gara che manca possono essere certamente dei fattori determinanti. Nel turno precedente sia Renate che Monopoli sono andati fuori con squadre che venivano da turni precedenti”.

Gli avversari sono certamente da rispettare anche se il Potenza, è bene ricordarlo, dovrà giocare per segnare e nella stagione regolare il suo attacco non è stato molto prolifico. “E’ una squadra molto esperta, un avversario difficile e ben allenato con giocatori che queste partite sono abituati a giocarle”.

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 13 luglio 2020 alle 11:37 / Fonte: reggionline.com
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print