Alcune centinaia di persone si sono radunate all'esterno della Chiesa del Santissimo Sacramento di Rionero in Vulture (Potenza), dove sono stati celebrati i funerali, in forma privata, del tifoso della Vultur, Fabio Tucciariello, di 39 anni, investito lo scorso 19 gennaio, a Vaglio di Basilicata (Potenza) da un'auto guidata da un supporter del Melfi, Salvatore Laspagnoletta, di 30, in carcere con l'accusa di omicidio volontario. L'uscita della bara della chiesa è stata accompagnata dal lancio di palloncini bianchi.

All’interno della chiesa erano presenti i familiari e gli amici più stretti di Tucciariello, alcuni dirigenti e giocatori della Vultur, i sindaci di Rionero in Vulture e Melfi, Luigi Di Toro e Livio Valvano, e altri primi cittadini dell’area del Vulture-Melfese. L’arrivo della bara, proveniente dall’ospedale San Carlo di Potenza - dove ieri è stata eseguita l’autopsia - è stata accolta da un rispettoso silenzio.

Vultur Rionero e Melfi partecipano al campionato lucano di Eccellenza, che domani, in segno di lutto e per decisione del Comitato lucano della Lega nazionale dilettanti che ha accolto l'invito del prefetto di Potenza, Annunziato Vardè, si fermerà per una domenica. 

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 25 gennaio 2020 alle 22:25 / Fonte: Gazzetta Del Mezzogiorno.
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print