Un calcio al virus. Potrebbe avere questo significato simbolico il programma di allenamento stabilito per oggi al Barbera.
I “reduci” della pandemia da Covid che ha colpito lo spogliatoio rosanero, hanno lasciato in pullman l’hotel dove stanno facendo il periodo di isolamento e si sono ritrovati al Barbera per una seduta di allenamento.

Sono in dodici ad oggi a non essere stati contagiati e con il personale dello staff negativo ai tamponi effettuati ieri, hanno programmato la seduta di allenamento allo stadio, a porte chiuse, blindato e seguendo i protocolli previsti. Dopo la seduta faranno ovviamente rientro nella bolla.

La squadra è arrivata al Barbera su alcuni pulmini con cui faranno poi ritorno in hotel: tutto molto sotto controllo e seguendo rigidi protocolli.

Il Palermo vuole tornare alla normalità quotidiana fatta di calcio, allenamenti e preparazione sebbene la prossima gara appare lontana. Ovviamente salterà la trasferta di Catanzaro e appare anche ad alto rischio il recupero di giovedì contro il Potenza.
Ma c’è l’incognita dei giovani della Primavera già convocati e con un numero di maglia: vanno considerati in lista (come dice la Lega) o no (come sostiene il Palermo)?
Da regolamento infatti, tolti i giovani, il Palermo disporrebbe di soli 12 giocatori (se anche i tamponi di domenica saranno negativi) che comporterebbe il rinvio d’ufficio da parte della Lega Pro. Probabilmente in casa rosanero si starà pensando di riprendere i lavori in attesa di risolvere questa matassa legata ai giovani da includere o meno nella lista ufficiale. Se prevale la linea della Lega, salvo nuovi positivi ai tamponi di domani, giovedì i rosanero dovrebbero giocare la gara di recupero col Potenza.

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 25 ottobre 2020 alle 18:27 / Fonte: tifosipalermo.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print