L’argomento stipendi nel campionato di Serie A, con le relative ipotesi di taglio per via del periodo di inattività, sta tenendo banco da diversi giorni tra i club della massima serie italiana. A fare da apripista c’è la Juventus che ha già reso noto di aver trovato un accordo con i propri tesserati per la riduzione degli stipendi.

Non tutti i club, ad ogni modo, stanno seguendo le stesse strategie: secondo quanto riportato da La Repubblica, Napoli, Sampdoria, Genoa e Torino non avrebbero ancora pagato gli emolumenti di febbraio, una circostanza che ha indotto i calciatori a rivolgersi all’AIC, poiché in quel periodo hanno giocato regolarmente. Secondo quanto si apprende dal quotidiano, i motivi del mancato pagamento potrebbero dipendere dall’intenzione di conservare liquidità in cassa in un momento d’incertezza e per arrivare ai negoziati con i tesserati con una maggiore forza contrattuale.

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 29 marzo 2020 alle 18:53 / Fonte: labaricalcio.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print