In questi giorni così difficili per il nostro paese, sono tante le preoccupazioni, e in tanti ci siamo dovuti fermare per poter prevenire al meglio questa pandemia. Il Coronavirus ha messo in ginocchio anche il nostro amato sport, come il calcio e la sospensione dei campionati. Proprio in questa ultima settimana, a causa di alcuni avvenimenti che hanno toccato la nostra Regione, in particolar modo la Val d’Agri, viene mostrata grande vicinanza e solidarietà anche dall’Avv. Antonio Petraglia, Presidente del club Grumentum Val D’Agri, che, attraverso un post su facebook, invita a non giudicare tutto ciò che sta accadendo e di rimanere una comunità unita: “Non è il caso di scatenare una caccia agli untori, specie verso una famiglia già molto provata, d’altronde, nessuno conosce bene la dinamica dei fatti. “Non giudicare e non sarai giudicato”, diceva Qualcuno, con somma Sapienza; dunque, non è il caso di giudicare ma quello di fare comunità nel senso vero del termine. Vicini a Moliterno, tutti uniti in un solo abbraccio“. Una corretta riflessione, e tanta solidarietà per la nostra amata Lucania, e in particolar modo al paese di Moliterno, piccola comunità che nelle ultime ore ha registrato 5 casi di contagio Covid-19. Tutto ciò, ha portato il Presidente della Regione Vito Bardi a chiudere il paese, fino al 3 Aprile. Vicinanza, ovviamente, anche a tutte le società di tutti i gironi, che dovranno rialzarsi più forti di prima, dopo questa grande emergenza sanitaria. Con un forte avversario, bisogna scendere in campo con una possente squadra.

Sezione: Calcio lucano / Data: Mer 18 marzo 2020 alle 16:23
Autore: Elisabetta Parente
Vedi letture
Print