Nessuna cessione di titolo, né di trasferimento. Parole di Antonio Petraglia, presidente del Grumentum che in queste ore molto attivo sui Social sembra aver spiegato molto bene la situazione. Dunque, la possibilità che il club della Val d’Agri possa trasformarsi in quello della Città dei Sassi sembra essere un’ipotesi davvero remota.

"Non c’è nessuna cessione di titoli. Il Grumentum potrebbe giocare a Matera, se autorizzato, perché il campo di Villa d’Agri per il secondo anno potrebbe non essere dichiarato idoneo per la Serie D ai fini del ripescaggio, perché mancano tribune ospiti, sala stampa e altro", scrive Antonio Petraglia sui social. Una questione che sembra essere chiara con il Grumentum che resterebbe tale e con Matera che non ritroverebbe il calcio che conta in prima persona, ma lo farebbe ospitando un’altra realtà, un po’ come sarebbe dovuto accadere la passata stagione con Rende e Picerno.

Nel post poi, Antonio Petraglia continua ad affermare che andrà fino in fondo a tutti i gradi di giustizia per poter ottenere il risultato sperato. Dunque, nessuna fusione, ne tantomeno trasferimento di titolo. L’intenzione del Grumentum è semplicemente quella di essere ospitato a Matera per poter disputare la prossima stagione, con la Città dei Sassi ancora spettatrice.

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 07 luglio 2020 alle 22:53 / Fonte: tuttomatera.com
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print