Prima di Fabio Gallo a salvare un Potenza in Serie D ci pensò Oberdan Biagioni e noi abbiamo deciso di intervistarlo per tornare indietro nel tempo con lui, per farci raccontare quella squadra da cui poi Caiata ripartì per la sua scalata calcistica. Ecco le parole di mister Biagioni: "Quello fu un periodo storico molto brutto per il Potenza ed in pratica non avevamo niente e vivevamo una situazione particolare dalla A alla Z. Avevamo una rosa corta, dormivano e mangiavamo alla bisogna anche insieme se era necessario e tutto ci è servito per salvarci e fare gruppo sempre e comunque. Avevo a disposizione bravi e volenterosi ragazzi che componevano squadra importante per la categoria e senza i problemi che ci hanno assillato di certo potevamo fare molto meglio. Avevo calciatori come Manetta, Di Somma, Guaita, Esposito, Pepe che poi vinsero il campionato. Sarò sempre legato a Potenza ed al Potenza a livello affettivo e quella squadra con grinta ed ardore fu premiata dal campo per quanto fatto senza che nessuno ci regalasse niente."

Poi mister Biagioni ci parla dell'attuale Potenza e di mister Gallo: "Lo conosco Fabio Gallo ed è un valido allenatore e lui quest'anno ha avuto a disposizione una buona squadra piena di individualità importanti. Gallo ha dato il coraggio che mancava al Potenza, gli ha inculcato serenità, stimoli e voglia ed alla fine anche lui ha salvato il Potenza. Ho seguito il Potenza e mi sono piaciuti Sandri, Compagnon, Di Livio, Coccia, Volpe e spero che Di Somma che io ho allenato possa tornare a giocare sui livelli che gli competono."

Poi mister Biagioni ci parla del suo futuro: "Allenerò dove mi sarà data la possibilità di portare avanti un buon progetto anche se giovane. Il mondo del calcio è cambiato e ci sono delle dinamiche da tenere in considerazione e sempre più spesso e volentieri trova panchina anche chi a livello meritocratico non lo meriterebbe".

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 01 maggio 2021 alle 21:36
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print