All’indomani della strabiliante vittoria della Cavese per 3-0 nella gara disputata contro la capolista Reggina, la società aquilotta fa la conta dei danni per alcuni sediolini danneggiati nella tribuna dello stadio “Romeno Menti” di Castellammare di Stabia.

La Cavese sta disputando le gare interne del campionato 2019/2020 della Serie C allo stadio stabiese in quanto il “Simonetta Lamberti” non è utilizzabile, in attesa che terminino lavori strutturali all’impianto.Durante l’incontro di sabato con la Reggina sono stati danneggiati alcuni seggiolini del settore che ospita i tifosi aquilotti che ad ogni gara accorrono numerosi a sostenere i propri beniamini.

Immediato il riscontro della società la quale, a mezzo stampa, ha fatto sapere: “La Cavese 1919 srl intende scusarsi con il Comune di Castellammare di Stabia e la SS Juve Stabia per i danni arrecati all’impianto cittadino che ci ospita e ci accoglie per questa stagione.

La Società provvederà in maniera celere e nella data stabilita, ovvero, prima della prossima gara interna dei gialloblè, a sostituire i sediolini danneggiati del Romeo Menti, a proprie spese”.

Un’abitudine dura a morire quella di stare in piedi sui sediolini nonostante il buon senso possa imporre altro.Immediata immediata è stata la reazione sui social di alcuni sostenitori della Cavese che plaudono al gesto della società e contestano in maniera vivace e colorita quanto accaduto.

Alcuni ricordano, inoltre, che Castellammare di Stabia è la città natale dell’indimenticato Catello Mari e che, proprio per tale motivo, il gesto è ancor più disdicevole e deplorevole.

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 13 gennaio 2020 alle 21:54 / Fonte: ulisseonline.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print