Comincia il girone di ritorno stagione 2020/2021. Il Catanzaro affronta, al “Ceravolo”, il Potenza di Eziolino Capuano. I giallorossi, sempre allo stadio Comunale devono recuperare gli ultimi 39 minuti della gara con la Viterbese ferma sullo 0-0.

Il Catanzaro è quinto in classifica, attualmente, con 28 punti frutto di sette vittorie, altrettanti pareggi e tre sconfitte con 23 gol fatti e 19 gol subiti.  I giallorossi, al “Ceravolo”, hanno un ruolino di 17 punti a fronte di cinque successi e due segni X. In casa le Aquile hanno la terza miglior difesa dietro a Ternana e Teramo che hanno incassato entrambe 4 reti.

Quello contro il Monopoli è stato il settimo rigore fischiato a sfavore dei giallorossi ed il terzo fallito. Due ne ha parati Branduani con Potenza e Juve Stabia. Domenica al “Veneziani” è stato Di Gennaro a ipnotizzare Bunino.

Il Potenza è sedicesimo con 16 punti. Sono quattro le vittorie, quattro i pareggi e dieci le sconfitte con 18 gol all’attivo e 29 al passivo per i lucani che hanno la seconda peggiore difesa del campionato dietro alla Casertana.  I rossoblu, fuori casa, hanno ottenuto 7 punti. Il ruolino è di due successi, un segno X e sei sconfite con 5 reti fatte e 12 prese. Peggio del Potenza, in trasferta, ha fatto solo il Bisceglie con 6 punti.

I PRECEDENTI

Le due compagini si sono ventotto volte. Il Catanzaro ha vinto nove match, pareggiati tredici e persi sei. Anche le reti segnate sono in favore dei giallorossi con un totale di trentotto a trenta. Al  “Ceravolo” nei tredici incontri disputati sin qui, le Aquile hanno ottenuto sei successi, contro due dei lucani; cinque i segni X. Diciannove a dodici per l’US il computo dei gol realizzati.

L’incontro della scorsa stagione, giocato il 20 ottobre del 2019, ha visto i lucani vincere per 0-2 con reti di Ferri Marini al 38′ e Ricci al 68′. Dopo quell’incontro fu esonerato mister Auteri.

Il 16 settembre 2018, alla prima in campionato finì 1-0 con rete di Ciccone su calcio di rigore dopo 5 minuti di gioco.  Le squadre non si affrontavano dalla stagione 2006/2007, quella post fallimento dell’Uesse. Alla seconda giornata giocata il 10 settembre 2006, i rossoblu ottennero il successo al “Ceravolo” imponendosi per 2-3. Dettori al 27’ siglò il vantaggio ospite su rigore; un minuto dopo raddoppiò Nole che in seguito realizzò la doppietta al 63’; si svegliò troppo tardi il Catanzaro che andò a segno con Cuffa al 70’ e Giuntoli all’81’. Era il primo FC, targato Pittelli con in panchina Domenicali, dopo il fallimento Parente-Poggi.

14 anni prima, precisamente il 22 marzo 1992 vinsero i padroni di casa per 2-0. In gol andarono Brutto ed Esposito. Mollica invece decise il match di Coppa Italia Serie C. Quello, invece, era il primo campionato post Catanzaro-Nola. Il 2 giugno 1968 l’US ribaltò il punteggio vincendo 2-1 in Serie B. Braca al 32’ e Pellizzaro (non il portiere) al 78’ su rigore regalarono gli allora 2 punti al Catanzaro; a nulla servì l’iniziale vantaggio di Pagani al 9’.

CURIOSITA’

Sarà la quarta volta che le due squadre si affrontano, la prima al “Ceravolo”, in meno di un anno. In campionato, infatti, i lucani si sono imposti a Marzo per 2-0 ed alla prima giornata di questa stagione per 2-1 con gol di Volpe al 1′ e Salvemini al 26; per il Catanzaro rigore di Carlini al 74′. I due incontri sono stati intervallati da quello dei playoff del 5 luglio concluso 1-1 che è valso l’eliminazione delle Aquile.

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 21 gennaio 2021 alle 21:37 / Fonte: uscatanzaro.net
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print