L'Uefa non ha dato nessuna indicazione temporale per portare a termine i campionati. Lo ha detto il dirigente lucano Michele Uva ai microfoni di Sportmediaset. Come Gravina aveva detto di aspettarsi il massimo appoggio da parte di Fifa e Uefa per concludere la stagione bruscamente interrotta dal coronavirus, così il vice-presidente del massimo organo calcistico europeo ha dato il suo parere e definito i ruoli. Ecco le sue dichiarazioni.

"Non è una cosa di nostra competenza, sarà ogni lega a decidere. L'unica questione riguarda quei giocatori in scadenza di contratto o di prestito al 30 giugno ma non riguarda l'Uefa che chiederà entro una certa data solamente la lista di squadre che parteciperanno alle prossime coppe europee". Un commento poi su Euro 2020: "Dall'Uefa è arrivato un segnale di unità e compattezza, abbiamo agito con trasparenza e responsabilità e dato priorità alla salute di tutti e alla sostenibilità del sistema. Non certo il triste spettacolo che sta esibendo l'Unione Europea. Ora facciamo da guida e coordinamento per le federazioni, club e leghe che vivono situazioni completamente diverse visti i diversi livelli di contagio del Coronavirus".

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 29 marzo 2020 alle 19:34 / Fonte: romanista.eu
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print