Uno dei grandi desideri dei tifosi, in questo periodo di pandemia, è quello di tornare a vedere dal vivo la loro squadra. Alcuni hanno già potuto farlo, altri non ancora e magari potranno dalla prossima sfida di campionato, così come succederà ai supporters del Palermo.

Il club di viale del Fante ha comunicato che per la sfida contro la Turris, in programma mercoledì 21 alle ore 15, saranno disponibili 1000 tagliandi. Fin qui tutto bello. Il “brutto” arriva quando, scorrendo il comunicato diffuso dal club, si legge il prezzo del tagliando, cioè 50 euro per sedere in tribuna coperta e 35 per un posto in gradinata.

Questo ha acceso le polemiche tra i tifosi, che hanno invaso la pagina Facebook della società di commenti, quasi tutti sono negativi e di lamentele per i prezzi ritenuti eccessivi. I tifosi ”lamentano” un trattamento non congruo alla categoria, al periodo di crisi legato al Covid e in ultimo, ma non ultimo, le prestazioni della squadre a che fin qui ha raccolto solamente 1 punto in quattro gare di campionato.

La rabbia dei tifosi monta maggiormente se si pensa al costo dei biglietti applicati dalle altre squadre della Serie C Girone C nell’ultima gara di campionato. Il costo più alto è stato applicato dal Catanzaro che, per la sfida contro il Foggia, ha fatto sborsare ai propri tifosi che volevano accomodarsi in tribuna vip 38 euro; la società che ha applicato il prezzo minore è stato applicato dalla Vibonese che ha chiesto ai propri tifosi 10 euro più i diritti di prevendita per un tagliando in gradinata durante la sfida alla Paganese.

Nel dettaglio i cosNel dettaglio i costi dei tagliandi delle squadre impegnate nel girone C di Serie C in casa durante il turno di campionato appena disputato.

CATANZARO-FOGGIA:

Settori disponibili la gara: Curva “Massimo Capraro” (12,50 euro) e le Tribune “Pino Albano”( Ovest ed Est: 22 euro;  Centrale: 30 euro;  Vip: 38 euro).

VIRTUS FRANCAVILLA-CATANIA:

Settori disponibili per la gara: Gradinata (11 euro + 2 euro di diritto prevendita) e Tribuna Vip (18 euro + 2 euro di diritto di prevendita)

TERAMO-CASERTANA:

Settori disponibili per la gara: Distinti laterale (15 euro), Distinti centrale (20 euro), Tribuna esterna (25 euro), Tribuna laterale (30 euro), Tribuna centrale (35 euro). Erano disponibili anche biglietti ad un costo ridotto per gli over 65, le donne e gli under 14.

TERNANA-POTENZA:

Settori disponibili per la gara: Distinti B (15 euro), Tribuna B (20 euro).

VIBONESE-PAGANESE:

Settori disponibili: Gradinata (10 euro + diritti di prevendita), Tribuna Laterale (15 euro+ diritti di prevendita), Tribuna Centrale (20 euro + diritti di prevendita).

CAVESE-VITERBESE:

La società ha deciso di riservare i posti soltanto ai partner commerciali che hanno sottoscritto un contratto di sponsorizzazione per la stagione 2020/21.

POTENZA-TERAMO di mercoledì:

Gli unici tagliandi in vendita per la sfida del "Viviani" saranno quelli del settore Tribuna nel numero massimo di 300 unità al medesimo prezzo della passata stagione 25€.

Nell’elenco non è presente il Bari perché nella giornata di ieri avrebbe dovuto affrontare il Trapani, escluso dal campionato. Sono assenti anche Turris e Monopoli che hanno deciso di far sottoscrive gli abbonamenti ai propri sostenitori.

È ovvio che il Palermo per decidere di far pagare tale cifra ha fatto i suoi “conti”, pensando alle spese da sostenere per l’impiego degli steward e per i costi di pulizia, ma forse si poteva pensare ad un trattamento diverso e applicare un prezzo inferiore. Ormai è andata così.

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 19 ottobre 2020 alle 21:18 / Fonte: ilovepalermocalcio.com
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print